Vasche: i soldi sono tanti, milioni di milioni …

IMG_1463C’è un lato molto oscuro nella faccenda delle vasche di laminazione: “gli interessi che la grande opera nasconde”.

Ne hanno parlato già in tanti. Chi libero come cittadino postando commenti ai vari blog, chi come consigliere parlando in consiglio comunale, chi, sempre come fonte istituzionale,  affermandolo durante le assemblee pubbliche. Ma mai il problema è emerso nel suo chiaro aspetto. Noi abbiamo provato a fare chiarezza semplicemente cercando nei documenti pubblici disponibili via internet.

Abbiamo iniziato sfogliando semplicemente i documenti di analisi sulle vasche proposti dalla regione e già si vede che i soldi disponibili per gli espropri sono a dir poco un ampio regalo ai proprietari terrieri dove  sorgeranno le vasche. Per intenderci l’area più indicata dalla regione per questa operazione sono i due ampi campi siti ad est e ad ovest di via De Gasperi.

Tutti terreni agricoli, la cui parte maggiore addirittura risiede all’interno del parco e quindi vincolata da più ampio interesse comunitario e scarso (o nullo) valore commerciale. Quindi terreni il cui valore non supera i tre euro a metro quadro. Invece la regione offre, magicamente, 25 euro. Un enorme guadagno, conseguibile senza dover fare proprio nulla. Un vero affare. Questo lo dicono apertamente i consiglieri ed il presidente durante l’ultima commissione territorio aperta sulle vasche.

Ma chi sono i proprietari?

Bè, anche questo è noto. Lo dicono gli stessi consiglieri: la società Alpina è uno di questi, forse il più grosso proprietario. Andiamo allora a vedere chi è questa società Alpina.

Innanzitutto sembra essere proprietaria dei terreni dove dovrebbe sorgere la vasca più grande. Ma non solo. A Senago, dopo aver costruito case e capannoni per almeno tre decenni, detiene ancora molti ettari (da una recente visura trovata sul sito della regione sembra circa cinquanta) di terreni vergini che vorrebbe edificare.

La società è un’azienda privata che nasce negli anni ’80 con lo scopo di acquistare terreni nel territorio del Comune di Senago per costruirci edifici, come da sua vocazione. Terreni agricoli che poi, con un po’ di pazienza, diventeranno terreni edificabili. Ed in questo ci riesce benissimo, tanto che a Senago, lo sanno tutti, ha costruito praticamente in tutte le zone.

Non è una società di beneficenza, ma è una “società che intende speculare”! Così leggiamo nella trascrizione di uno degli ultimi consigli comunali.

Nero su bianco appunto, basta leggere i verbali pubblici dei consigli.

Intanto, uno dei primi atti ufficiali della giunta Fois, è quello di firmare l’ennesima convenzione con questa società. Anzi, una bi-convenzione, ovvero viene siglato uno strano accordo col quale la società vende ad un terzo soggetto, la società Polaris, il diritto di vendita di palazzine già convenzionate in precedenza. Insomma un gran CASINO! Un arruffarsi di danaro pubblico (circa 2.350.000 euto) per rivendere un immobile che nessuno vuole comprare perchè nessuno ha più soldi e voglia di acquistare case. Già finanziato poco prima da altri soldi pubblici, tra l’altro. Tutto regolare, anche se non si capisce bene perchè un’immobile già convenzionato a 1950 euro/mq ora viene riconvenzionato per la stessa cifra pur usufruendo di più di due milioni di euro di soldi pubblici piovuti dal celo,  tant’è che qualcuno, in un commento ad un blog, invocava addirittura la Bocassini (esagerato! ha altre cose di cui occuparsi in questo momento).

Ma chi sono i veri soci della società Alpina, che avrà buone probabilità di essere al centro dell’operazione Vasche di Laminazione a Senago? Cercando tra i vari documenti pubblici abbiamo trovato diverse indicazioni interessanti.

Intanto la società ha diversi soci. Il primo è il noto imprenditore che a Senago tutti conoscono, Albanese, ovvero colui che tratta direttamente con gli amministratori locali, e la signora Albanese.

Altro socio è un libero cittadino della vicina repubblica elvetica, DE BEAUMONT OLIVIER, che evidentemente ha ben pensato di far fruttare i suoi risparmi investendoli in Italia, pensando forse che l’andamento dello spread lo aiuti in questo. Mentre gli italiani li portano tutti in Svizzera. Mistero.

Ci sono poi alcuni soci che con Senago hanno veramente poco a che fare. Forse in apparenza però.

La società RECOFIN LIMITED, un società di affari sita in Gran Bretagna, e soprattutto la società finanziaria INTERNATIONAL FINANCE & MANAGEMENT HOLDINGS INC., registrata, indovinate un po’, nella LIBERIA, nota area di paradisi fiscali.

Un bel mix, non c’è che dire.

Ora, riflettendo, pensate forse che a costoro interessi qualcosa del territorio di Senago da preservare dalle speculazioni e da ogni intervento che ne modifichi l’origine agricola e di Parco?

Non è la sola cosa comunque. A Senago ci saranno altri beneficiari. Ne avevano scritto lo scorso anno quelli del Comitato Senago Sostenibile che avevano calcolato in numero di camionate di terra che saranno trasportate. La cava Movil Beton, area sud di Senago, sarà anch’essa la più papabile per ospitare i due milioni di metri cubi di terra vergine da lavorare e rivendere a lauto prezzo. Un altro vero affare.

Ma se in tanti ci guadagnano, chi ci perde?

I cittadini di Senago in primo luogo e quelli di Niguarda che non vedranno, alla fine dei lavori, risolto il loro problema delle esondazioni. Anche questo è scritto nella relazione della regione lombardia. Davvero strano, non c’è che dire.

Noi continueremo a lottare come abbiamo sempre fatto per impedire lo scempio e contrastare le speculazioni ai danni della comunità e dell’ambiente.

Sinistra Senago – Federazione della Sinistra – Senago Bene Comune.

Annunci

0 Responses to “Vasche: i soldi sono tanti, milioni di milioni …”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Rifondazione c’è!

Proposta di legge di iniziativa popolare: FIRMA anche TU!

SinistraSenago: per la Senago che vogliamo!

Massimo Gatti: consigliere della provincia di milano

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 8.172 follower

Luca Mercalli: PREPARIAMOCI

PETIZIONE: “NO VASCHE”

Firma anche tu la petizione "NO VASCHE" promossa dal COMITATO SENAGO SOSTENIBILE. Clicca sull'immagine
Elezioni 2012

Calendario delle pubblicazioni

gennaio: 2013
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031