Archivio per 13 Mag 2012

Senago:oggi ed il futuro. Un bilancio per un rilancio !

La coalizione Sinistra Senago, che raccoglie in sé la lista civica Senago Bene Comune e la Federazione della Sinistra, valuta positivamente il risultato elettorale conseguito nel primo turno delle elezioni amministrative del 6-7 maggio. La lista della Federazione della Sinistra registra un discreto incremento rispetto alle Elezioni Regionali di due anni fa in cui per la prima volta si presentava agli elettori. Salutiamo inoltre con favore il fatto che la neonata lista civica Senago Bene Comune, nata in occasione dei queste elezioni comunali, raggiunga un buon consenso. Un risultato straordinario per una lista completamente nuova e per il contesto in cui si sono svolte le elezioni.

Non nascondiamo la delusione per non essere riusciti a raggiungere una rappresentanza istituzionale, razionalmente molto difficile da pronosticare, ma pensiamo che i voti conquistati e la fiducia espressa da 591 cittadini nel programma presentato da Stefano Palazzolo come candidato sindaco della coalizione, sia un ottimo punto di partenza per costruire, anche a Senago, quell’alternativa di sinistra che il paese intero merita di avere.

Siamo inseriti in un contesto generale dal quale risulta difficile estraniarsi e quindi riteniamo che il voto per le elezioni comunali, pur avendo dinamiche e risvolti particolari, abbia comunque risentito di un clima generale non certo positivo, specie verso i Partiti, considerati troppo spesso “tutti uguali” quando invece sono molto evidenti i differenti ideali, valori etico-morali e le diverse coerenze di comportamenti. Ne dà prova la grande astensione che ha caratterizzato la consultazione appena avvenuta. Mentre a livello nazionale si è registrata una flessione di 7 punti percentuali nella partecipazione al voto, a Senago abbiamo avuto un decremento di affluenza alle urne pari al 17%.

Intendiamo ringraziare in questa occasione Stefano Palazzolo che ha rappresentato al meglio la coalizione presentando un programma con punti dirimenti che ne hanno fatto emergere la assoluta diversità dal contesto politico che ha caratterizzato le elezioni del Comune di Senago. Stefano ha raccolto la fiducia del 6,31 % dei senaghesi e pensiamo che abbia raccolto il migliore risultato per le condizioni in cui si è svolto il confronto politico. La diversità radicale delle proposte messe in campo ha visto la nostra coalizione ed il nostro candidato sindaco presentarsi di fronte ai cittadini con una campagna elettorale nel segno della sobrietà. Non ci avete visto girare con gigantografie montate su camion e probabilmente non ci vedrete farlo nemmeno negli anni a venire. Chi ha letto il nostro programma si è spesso avvicinato in campagna elettorale esprimendo apprezzamento per quello che vi trovava scritto. La cittadinanza ha saputo riconoscere in noi una proposta politica diversa e soprattutto una serietà ed una coerenza nel presentarla in ogni evento pubblico a cui abbiamo partecipato. Questo straordinario impegno e la meravigliosa diversità messi in campo da Stefano fanno di lui il coordinatore, anche nel prossimo futuro, dell’esperienza politica nata in occasione di queste elezioni.

La nostra assenza dal Consiglio Comunale non sarà certo di ostacolo anche a nuove forme di presenza tra i cittadini per continuare a proporre migliori soluzioni e migliori modi di governare Senago soprattutto in un periodo di forte crisi economica come questo. Viviamo in un contesto che vede ogni giorno affievolirsi la sicurezza, le garanzie ed i diritti dei cittadini. Chi vive quotidianamente queste difficoltà sa che può avere al proprio fianco la coalizione di Sinistra Senago che intende rappresentare al meglio le istanze di democrazia e partecipazione che sono proprie del nostro modo di fare politica.

Ringraziamo ancora tutti i cittadini che ci hanno voluto esprimere stima e fiducia e promettiamo fin da ora che non li lasceremo soli. Il risultato di domenica scorsa sarà la base di partenza per costruire un futuro duraturo per la coalizione Sinistra Senago negli anni a venire  per rappresentare al meglio le necessità di chi cresce, vive, lavora e studia a Senago.

Nonostante le forte differenze ed anche le criticità che ci hanno visto talvolta impegnati in un confronto aspro con la coalizione del centrosinistra rappresentata da Lucio Fois riteniamo che il nostro voto al ballottaggio non possa e non potrà mai andare a sostegno di candidati che rappresentano posizioni di stampo xenofobo e razzista e che incarnano al loro interno le posizioni più retrive di una destra impresentabile e medioevale. Questa destra rappresenterebbe certamente un ben maggiore danno alla città, qualora amministrasse di nuovo la cosa pubblica. Riteniamo che in seno a questa destra vi siano inoltre le formazioni politiche responsabili della paralisi politica che ha vissuto il comune di Senago nell’ultimo anno quando l’amministrazione è stata gestita attraverso un commissariamento con conseguente riduzione e sospensione delle forme della vita democratica cittadina.

A differenza di altri che, in passato, in occasioni di altri voti di ballottaggio, hanno mostrato atteggiamenti decisamente infantili, ciechi, egoistici, supponenti quando non addirittura autolesionisti e rivelatisi poi assolutamente dannosi per la città, riteniamo imprescindibile per la nostra sensibilità democratica che il Comune di Senago venga amministrato da persone di stampo democratico e progressista.

Senago Bene Comune

Federazione della Sinistra

Il Manifesto: “Sul presente per il futuro”

Dal Manifesto di oggi
Dello stravagante fax dei commissari abbiamo già dato notizia ieri. Volerci chiudere a mezzo fax è una sconveniente provocazione. La nostra prima risposta è: resistere, resistere. Resistere perché il successo di Hollande dà speranze di uscire da un’Europa commissariata da banche e Merkel. E anche perché (lo vedete dagli annunci sul giornale) nel nostro paese ci sono moltissime comunità, ben politicizzate, che ci chiamano a tenere assemblee, con cene a sostegno del nostro giornale. Insomma non siamo soli.
Abbiamo nel nostro non breve passato attraversato crisi assai dure e siamo riusciti a superarle. Quindi ribadiamo la nostra parola d’ordine: non mollare.
Per non mollare anche noi dobbiamo darci una mossa: dobbiamo al più presto definire un piano economico che, anche con costi (inevitabile quanto dolorosa la riduzione del personale e delle spese), ci rimetta in condizioni di equilibrio. Dobbiamo definire questo piano e renderlo pubblico. E, aggiungo, contiamo molto sul sostegno dei nostri lettori, che già è rilevante. Dobbiamo pensare, come nel passato, a numeri a prezzo straordinario.
Ma più del piano economico è decisivo definire e rendere pubblico un piano editoriale. Dobbiamo riuscire a non farci attrarre dalle provvisorie congiunture politiche. Dobbiamo riuscire in una seria e continua analisi della attuale crisi della sinistra, non solo in Italia. Perché le ultime parziali elezioni amministrative sono andate così male? Perché il Pd e anche le forze alla sua sinistra non vanno bene? Perché c’è anche nei partiti un invecchiamento degli stati dirigenti, che danno spazio ai rottamatori tipo Renzi? Insomma cercare di capire innanzitutto che cosa è cambiato nei processi produttivi e capire in che misura le innovazioni hanno indebolito la forza della classe operaia.
Insomma, e l’attuale grande crisi globale lo testimonia, siamo a un passaggio d’epoca, nella quale anche forme di sfruttamento e accumulazione cambiano, e in una fase nella quale la finanza (il denaro che fa denaro) annebbia gli occhi più attenti. Questa è una crisi del capitalismo del tutto nuova. Quindi insistere in una discussione, già aperta, con intellettuali, economisti, uomini di cultura sul presente e sul probabile futuro per capire come governare questo processo per evitare che si concluda in un ennesimo affare dei soliti padroni. Resistere indubbiamente, ma con questo impegno a un serio rinnovamento della sinistra.

Rifondazione c’è!

Luca Mercalli: PREPARIAMOCI

Calendario delle pubblicazioni

Mag: 2012
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031