Archivio per 5 agosto 2011

Senago, area sud: progetti nascosti

Rifondazione Comunista di Senago ha partecipato all’audizione che il Comitato Senago Sostenibile ha avuto il 27 luglio presso la 12ma Commissione Ambiente della Provincia e specificatamente convocata per parlare del tema delle vasche di laminazione a Senago ed approva e sostiene la linea tenuta dal Comitato nella sua esposizione.

Rifondazione Comunista appoggia da sempre, e continua a farlo, il Comitato nella sua battaglia per la salvaguardia del territorio del nostro Comune. Ci sembra che ora sia venuto il tempo delle domande cui forse i precedenti amministratori di destra, che ci hanno portato le vasche in casa, potranno risponderci.

Apriamo allora le pagine dell’archivio, nemmeno tanto lontano, dell’operato del nostro Comune. E vediamo che un progetto, il famigerato “piano delle buone azioni” edito da Agenda 21 Locale, era già stato allocato proprio sulle aree che ora si vogliono destinate a ricevere il fango ed i veleni del torrente Seveso: sotto la voce “Uso Sostenibile del Territorio”, vie era stata progettata una specifica azione che coinvolgeva l’allora ignota area destinata ora forse alle vasche di laminazione:

– Prevedere nel progetto d’ambito di riqualificazione delle aree delle due cave, l’utilizzo del suolo come Parco
pubblico. Il modello assimilabile potrebbe essere quello della cava di Paderno.

Un altro obbiettivo individuato dal gruppo di lavoro era quello di “Aumentare e mantenere l’area arborata” nel nostro Comune mediante la segunete azione:

– “Le aree agricole attualmente indicate nel PRG vigente, devono essere mantenute e tutelate e, se possibile, incrementate e portate a standard comunale”

Guarda a caso anch’essa riguardava proprio le aree a sud di Senago, oramai le ultime aree dove l’agricoltura e la cura del suolo sono ancora possibili e dove vogliono invece costruire le famigerate vasche di laminazione.

Ci chiediamo allora:

“Perchè la giunta Rossetti, sostenuta dalla destra e dalla lega, ha fin dall’inizio del suo mandato e come prima azione, chiuso il progetto AGENDA 21 LOCALE a Senago?”

Quali interessi avevano gli amministratori su quelle areee in particolare, ovvero sulle terre dove volevano (e vogliono) far sorgere le vasche di laminazione? Politici, per rispondere ad ordini superiori (vedi lega in regione) o personali?

Approfondiremo certamente questi ed altri punti al rientro dalle vacanze. Per ora lasciamo i dubbi (forse certezze) aperti ed invitiamo tutti i senaghesi, oltre che a riflettere su questi punti, ad appoggiare il Comitato Senago Sostenibile nel suo umile ed importante lavoro atto a salvaguardare il futuro per le prossime generazioni.

Visitate il sito del Comitato Senago Sostnibile

 


Rifondazione c’è!

Luca Mercalli: PREPARIAMOCI

Calendario delle pubblicazioni

agosto: 2011
L M M G V S D
« Lug   Set »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031