Ecco uno dei progetti per il Seveso: vasche di laminazione all’interno del Parco Nord Milano!

Rivalutazione delle risorse naturali nel paesaggio urbano: il Seveso, il quartiere Niguarda e la città (Regimazione idrogeologica delle acque superficiali del fiume Severo e relative interazioni con il sistema acquifero) nel luglio 2001 il CNR con il programma Agenzia 2000 ha finanziato il progetto coordinato nell’ambito dell’Ateneo Politecnico dal titolo: Naturalità e qualità ambientale nella metropoli milanese come condizione per l’innovazione. Nuovo modello organizzativo di città multipolare con trasporto collettivo su ferro altamente innovativo.
In questo quadro il Prof. Vincenzo Francani e il prof. Antonello Boatti sono responsabili di due progetti singoli che vertono rispettivamente su: Idrogeologia della città di Milano: utilizzo delle acque sotterranee ai fini del miglioramento della qualità urbana ed Esaltazione delle risorse idriche come valori della nuova qualità urbana e rete delle aree verdi e pedonali.
Nell’ambito di queste due ricerche un ruolo importante è affidato allo studio del fiume Seveso, delle sue relazioni con la città, degli effetti sempre più disastrosi delle sue piene e delle possibili soluzioni di regimazione compatibili con il paesaggio urbano e con il miglioramento complessivo delle condizioni di vita e di abitazioni di questo settore importante della città.
Oggetto dello studio è la possibilità di realizzare delle opere di regimazione delle acque superficiali del Fiume Seveso, in corrispondenza della zona Nord di Milano, tramite la realizzazione di un bacino idrico di circa 200.000 mc nella zona del Parco Nord.
Ci si propone di raggiungere più di un risultato. … continua a leggere sul sito

Annunci

2 Responses to “Ecco uno dei progetti per il Seveso: vasche di laminazione all’interno del Parco Nord Milano!”


  1. 1 pippo settembre 20, 2011 alle 8:41 am

    significa distruggere il parco e metterci na vasca artificiale puzzolente bella idea di mmmerda !!!!!!!!!!!!!!!!

    • 2 rifosenago settembre 20, 2011 alle 9:17 pm

      Sono daccordo, infatti da noi la merda è quotidiana in quanto ci passa sotto il naso attraverso il canale scolmatore che già attraversa Senago e che ora stanno per raddoppiare. Almeno a Bresso il seveso già ci passa di suo. Considera poi che questi sarebbero “solo” 200.000 mc di acque. A Senago pensano di realizzare vasche per contenere 4.000.000 mc. Significa VENTI volte la merda di cui parli. E tutte vicino al Parco delle Groane dove, a differenza di quello di Bresso, completamente antropizzato, lì vi sono ancora diverse aree allo stato naturale ed in perfetto fragile equilibrio, dove puoi trovare volpi, scoiattoli e molti altri animali liberi. Se non è uno scempio questo! Dillo a Mirabelli questi. Forse è giusto sacrificareci un po’ tutti se vogliamo risolvere veramente i problemi. Come già detto Senago sta già pagando col canale scolmatore, ora in procinto di essere raddoppiato. Credo che ora tocchi anche algi altri. Ma soprattutto non nascondiamo le vere cause delle esondazioni che non sono nella mancanza di vasche a Senago: le cause sono nell’eccessiva cementificazione che i comuni che si affacciano sul Seveso hanno fatto in questi ultimi decenni; adesso è giunta l’ora di riparare, ed ognuno deve farlo per i danni che ha provocato.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...




Rifondazione c’è!

Luca Mercalli: PREPARIAMOCI

Calendario delle pubblicazioni

ottobre: 2010
L M M G V S D
« Set   Nov »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
Annunci